lunedì 30 settembre 2013

La settimana mammesca

E' Lunedì.
Buongiorno un ca@@o.
C'è stata una domenica? Davvero?
Credo di non vivere una domenica da almeno 22 mesi.
Bambini col mocciolo al naso, Fm ancora mezzo malato (ma è d'obbligo quando è a casa) e tempo di cacca.
Autunno ufficialmente arrivato...che per quanto mi riguarda poteva starsene a casa sua!

Tornando a noi la gente normale è "isterica " solo al lunedi. Il lunedì è un giorno da incubo!
Il trauma da rientro!
Poi però prendono piede i giorni intermedi e di botto arriva il benamato VENERDI'...per non parlare dei giorni di sabato e domenica in cui il cazzeggio è d'obbligo...
Sì, per una persona normale!

MA...hai avuto la MALSANA idea di diventare mamma? E mò t'arrangi!
Si perchè ogni tanto siamo da INTERNARE noi mamme eh!
Ci prendono di quei ragionamenti che neanche chi è ricoverato in certi manicomi può lontanamente immaginare.

Qualcuno prova ad avvisarti col terrorismo psicologico di chi ci è già passato, dicendo:
"Ma poi cambia tutto?!"
"Poi non farai le stesse cose di prima!"
"Un bimbo ti toglie la libertà!"
"Non ce la farai mai!" (e qui ti danno già per spacciata ancor prima di partorire)

Ma no, non una neo/futura-mamma che vede la VIE-EN-ROSE e trasuda ormoni di positivismo da tutti i pori...
"Ma và là! Farò le stesse cose! Mi porterò i bimbi dovunque io vada! Faremo tante cose belle insieme! Sarà bellissimo!"....
Tsè....ma sentito DELIRIO  migliore!
Petremo prendre un oscar...anzi no...un NOBEL direttamente per certe idee...
Che poi basta guardare la sigla iniziale di SOS TATA per capire che quella è l'amara realtà per tanti (non tutti) genitori.

Ma come nessuno ci dice che lo stato di "MALATTIA" non è minimamente concepita nel dizionario mammesco, non ci viene nemmeno detto che anche la parola "DOMENICA" viene proprio abolita...
:(

SETTIMANA NORMALE:
Lunedi, martedì, mercoledi, giovedi, venerdi, sabato e domenica

SETTIMANA DA MAMMA (e per qualche papà):
Lunedi, martedi, mercoledi, giovedi, venrdi, LUNEDI, LUNEDI....

Spiegazione pratica della settimana mammesca:
La settimana lun-ven è uguale per tutti. I mariti lavorano. Noi ci teniamo i marmocchi.
Da mattina a sera in ogni momento.
Chi più chi meno.
Ma poi cosa accade?
Sab- Dom il marito è a casa!!!!
Un bambinone in più per casa!
L'equilibrio perfetto di un microcosmo a 3 che viene altrerato e si trasforma in un macrocosmo a  4...per 2 gg.
2gg!!!
Ogni settimana. Ogni 5 giorni accade questa cosa!!
E dopo non siamo WONDERWOMAN???o_O

Se non fosse chiaro, questo significa esattamente e praticamente che:
Avete presente quando andate un ferie coi bimbi? quando avete valigie per un anno quando state via si e  no una settimana? Presente quando i bambini si trovano in questa "nuova casa" per qualche giorno e le prime 48h sono da "prendo il treno e torno da sola a casa". Ma poi col passare di gg loro si abituano e si inizia ad ambientarsi e poi anche a divertirsi...
Ecco...mi sono allungata troppo...fermatevi alle prime 48h!
DELIRIO  allo stato puro!
Il sabato e la domenica la mamma SUBISCE il papà che vive NATURALMENTE il suo weekend.
Lo deve condividere.
Vive lì.
Mica può buttarlo fuori.
Ma lei non può mica fare altrettanto.
Sempre parlando di ferie-coi-bimbi è come quando arrivi in spiaggia e vedi la gente arrostita al sole, spamparanzata sul proprio lettino nullafacente...e pensi "Finalmente!"(vd post estivo http://mamma360.blogspot.it/2013/07/vacanze-coi-bambini-istruzioni-per-luso.html)
e invece, il sole lo vedi col binocolo che parte da qui e vede il mar dei caraibi.
Tu mamma, vedi l'ombra!
E ti accontenti. Così eh!
E corri dietro al nano che va di sdraio in sdraio a conoscere ogni singola persona che incontra sulla spiaggia (libera e non) comprese mamme isteriche che lo guardano malissimo. (Quantomeno io, se vengono " a trovarmi " bambini sotto l'ombrellone ci faccio amicizia.)
Sì, il senso è proprio quello, LAVORI PIU' CHE NON STARE A CASA.
TI STANCHI ANCOR PIU' CHE  NON QUANDO SEI SOLA DURANTE LA SETTIMANA.
Ma è domenica...eheheh...e la domenica è fatta per riposare!...Argh!

Inoltre nel weekend, non si capisce il perchè, il il nano subisce una trasformazione.
SCIOPERA DI SONNO.
No perchè, dico, civuole no?!
Non si spegne. Non fa pausa. Fa un "orario continuato"...:(
Ma boia l'orso...sente il tempo? E' imboresso? Nervoso? Felice? Innamorato?
Non ci è dato saperlo
Lui sceglie di complicare ancor più la vita alla sua beneamata mamma e non concederle la tanto DESIDERATA-BRAMATA-NECESSARIA pausa-nanna.
Quel momento è essenziale. A dir poco VITALE  nella vita di una mamma!
Permette la ricarica delle pile.
Invece si rischia di far provare al nano l'arte del volo!
 In termini di lavoro, ci si trova a fare straordinari non retribuiti, senza pausa! Chiaro no?!

 La pausa NANNA è un momento SACRO (come dovrebbero esserlo la DOMENICA e la MALATTIA, ma ci si adatta e pazienza!)
Bisognerebbe creare un contratto INDISSOLUBILE  tra mamma e nano in cui il nano si IMPEGNA FEDELMENTE  E INDISCUTIBILMENTE ad andare a letto tutti i pomeriggi almeno un paio d'ore  senza capricci, pianti, urla o lamentele.
La mamma dal canto suo, si impegnerebbe altrettanto indiscutibilmente a PRENDERE FIATO senza lamentele o balle varie.

In poche parole.
Sono stanca.
Ho voglia di dormire, di sushi e di un bagno termale.
Non è proprio possibile?
Allora rinchiudetemi in una libreria/biblioteca  (fa uguale), vado in letargo leggendo e ci rivediamo a primavera!

Buon pomeriggio mamme come me!

4 commenti:

  1. magnifica sei stata bravissima a descrivere la nostra settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D grazie a chi è preso male come me!:D

      Elimina
  2. Ma perché Gaia il pom dorme 35 minuti non uno di più? Sempre. Giusto il tempo di spreparare la tavola, spazzare, sedermi e attacca la sirena...

    RispondiElimina